Cronaca di Redazione , 14/10/2021 8:35

'La falda dell'acqua è inquinata' e rubano soldi ad una anziana di 80 anni

Le hanno rubato i contanti e i gioielli che teneva in casa. Vittima dell'ennesima truffa ai danni di persone anziane è una donna di 80 anni che vive a Roncaglia di Ponte San Nicolò. 

Il fatto è successo nei giorni scorsi e a raccontare l'episodio è una delle figlie della donna al ‘mattino di Padova’: “Mia madre da qualche mese è rimasta vedova. Dopo che è mancato nostro padre, mia sorella è andata ad abitare con lei, devono essere andati a colpo sicuro suonando il campanello certi che fosse in casa da sola, mia sorella infatti era a lavoro. Si sono presentate due persone molto distinte una indossava addirittura una divisa, simile carabiniere o poliziotto. Le hanno detto che dovevano ispezionare un pozzetto in giardino per un possibile caso di inquinamento della falda. Mia madre, ingenuamente, ha aperto e li ha fatti entrare nel giardino e quindi li ha accompagnati in cucina. Uno dei due poi ha chiesto di essere accompagnato in giardino - continua - e quando l'altro solo in casa aveva finito di rubare quanto poteva l'ha raggiunto e assieme hanno spiegato che sì, effettivamente la falda era inquinata e che avrebbero incaricato dei tecnici a fare un successivo sopralluogo per por risolvere il problema. Quindi se ne sono andati, salutando cordialmente”.

L'anziana donna rientrata in casa ha visto che i soldi, poco più di 100 euro, e i gioielli custoditi in cucina erano spariti. Impaurita e estremamente dispiaciuta ha chiamato la figlia spiegando cosa fosse successo. I due uomini si sono presentati indossando la mascherina e il loro riconoscimento è difficile.