Cronaca di Redazione , 14/10/2021 13:00

Green pass e tamponi in farmacia, Giordani le ringrazia e assicura la massima disponibilità

Sergio Giordani

Da domani, 15 ottobre, entra in vigore l’obbligo di green pass per accedere ai luoghi di lavoro. Chi non è vaccinato ed ha la necessità di certificare il suo stato di negatività
al virus, può sottoporsi ad un tampone.  In previsione dell’aumento della loro richiesta, il sindaco Sergio Giordani ha inviato oggi una lettera alle farmacie della città, ringraziandole per il servizio offerto ai cittadini e assicurando la massima disponibilità da parte dell’amministrazione nell’agevolarle in questo gravoso impegno. Questa la lettera del sindaco:
“Gentilissimi, dopo i mesi complicati che hanno visto tutte e tutti voi in prima fila per il contenimento della diffusione del virus, dalla somministrazione dei vaccini alla realizzazione dei tamponi, senza dimenticare il prezioso supporto quotidiano a tutti i padovani e le padovane, oggi siamo di fronte ad un altro momento critico nella gestione della pandemia. 
Da domani infatti diventa obbligatorio in ogni luogo di lavoro il GreenPass, e molte persone che non vogliono o non possono vaccinarsi dovranno poter avere accesso ai tamponi, dal momento che la legge prevede la libertà di scelta. Questo ci porta oggi ad avere una domanda di tamponi molto elevata, a fronte di un’offerta limitata e incapace di soddisfare le richieste.
Personalmente ho ricevuto molte segnalazioni e sono preoccupato, perché per alcune persone non poter accedere ai tamponi significa non potersi recare al lavoro e questo significa avere conseguenze su tutti i servizi della città.
Credo sia necessario mettere in campo tutti gli strumenti che abbiamo perché i tamponi siano accessibili a tutti e tutte le persone che ne hanno bisogno, senza ovviamente smettere di veicolare un messaggio che spinga tutte le persone che ancora hanno dei dubbi a vaccinarsi in maniera convinta.
Ringraziando chi già svolge questo servizio nelle proprie farmacie e comprendendo le difficoltà che si stanno incontrando in questi giorni, sono a chiedere a tutte e tutti voi un ulteriore sforzo per mettere a disposizione, qualora ne abbiate la possibilità, le vostre farmacie per poter realizzare i tamponi ed aumentare così i luoghi disponibili in città. Vi ricordo che come Comune abbiamo messo in campo alcune misure per facilitarvi in questo, come ad esempio l’occupazione di suolo pubblico gratuita nel caso vogliate allestire un gazebo esterno e siamo pronti a confrontarci e ad individuare con voi ulteriori misure che possano essere ulteriormente di supporto. A tutto ciò unisco, ancora una volta, il mio appello a tutti i padovani e le padovane a vaccinarsi: è un gesto che mette davanti prima di tutto la comunità e per questo un gesto di grande valore. So che anche in questo tutte le farmacie hanno svolto un prezioso lavoro di informazione per i cittadini, per il quale vi ringrazio nuovamente.
Certo della vostra comprensione e ribadendo la mia massima disponibilità ad individuare con voi e insieme a tutte le istituzioni le soluzioni migliori a un problema che riguarda tutte e tutti.
Vi porgo i miei più cordiali saluti”.