Cronaca di Redazione , 05/05/2021 9:51

Saonara, un bassotto avvelenato: assessore offre 500 euro di ricompensa a chi dà informazioni

Villatora di Saonara

Cinquecento euro come ricompensa per chi saprà dare informazioni attendibili sulla morte per avvelenamento di un cane, un bassotto, avvenuta nella giornata di lunedì 3 maggio nei parchi comunali di Villatora di Saonara. Li offre l'assessore allo sport Simone Bettin, rimasto colpito dall'episodio. “Non voglio chiamarla taglia - ha dichiarato ai quotidiani locali l'assessore - Piuttosto un incentivo a far luce su quanto accaduto: invito chi sa a farsi avanti con le forze dell'ordine per raccontare dettagli dell'episodio. Mi auguro che sia stato un incidente. Non sarebbero tollerati nella nostra comunità atti crudeli verso gli animali”.

Ciok, bassotto di appena un anno, appartenente ad una famiglia di Villatora, dopo una passeggiata nei parchi pubblici ha accusato convulsioni. Inutile la corsa dal veterinario: l'animale è spirato dopo poche ore. C'è il sospetto che abbia ingerito un lumachicida: da capire se e dove il veleno è però stato posizionato, in area pubblica o privata. Questo, e qualsiasi altro dettaglio che anche l'assessore Bettin vuole appurare. Cercando testimonianze offrendo una ricompensa che possa attrarre chi può sapere.