Attualità di Redazione , 12/04/2021 20:43

Etra: i cittadini di Cadoneghe possono prenotare il ritiro dei nuovi contenitori

Da oggi, 12 aprile, un apposito servizio di Call Center di Etra sarà a disposizione dei cittadini di Cadoneghe per prenotare la consegna dei nuovi contenitori dei rifiuti e chiedere informazioni sul nuovo sistema di raccolta differenziata. A questo proposito sono già state inviate dettagliate lettere a domicilio che contengono tutte le istruzioni da seguire. 

Per chi rientra tra le utenze che aderiranno al porta a porta, dunque, dal 12 aprile al 19 maggio 2021 sarà possibile prenotare la consegna dei contenitori chiamando il numero 049 809 8570 dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00; venerdì 9.00 alle 12.30; oppure inviando una mail a cadoneghe2021@etraspa.it indicando i dati dell’intestatario dell’utenza e un numero di telefono sul quale essere ricontattati. Per il ritiro dei contenitori bisognerà quindi recarsi al Punto di distribuzione a partire da martedì 20 aprile fino a giovedì 20 maggio presso il Comando della Polizia Locale in viale della Costituzione, concordando con l’operatore il giorno e orario.

Ad ogni singola utenza sarà consegnato un contenitore carrellato da 120 lt per il Secco residuo dotato di un microchip abbinato all’utenza; per l’esposizione dei rifiuti Vetro e Carta e cartone verranno consegnati contenitori carrellati da 120 litri conformi ai requisiti normativi sulla sicurezza. I contenitori saranno dotati di microchip esclusivamente per associarli all’utenza. Plastica e metalli saranno da conferire in sacchi trasparenti di capacità non superiore a 50 litri.

Le modalità di raccolta rifiuti in adozione a Cadoneghe saranno diverse a seconda della zona e della tipologia di residenza: tutto è ben spiegato nelle diverse lettere recapitate a domicilio agli utenti. L’obiettivo delle nuove modalità di raccolta è il miglioramento dello standard del servizio rifiuti, nonché l’incremento della percentuale di raccolta differenziata, in ottemperanza a quanto previsto dalle linee guida regionali e secondo gli obiettivi imposti dalla Comunità Europea con una tariffa al cittadino che sia espressione del principio “chi inquina di più, paga di più, “chi inquina di meno, paga.di meno”.