Attualità di marzia pretolani , 09/04/2021 12:32

Vaccini: avanti con gli over 80

Vaccino covid

Vaccini, oggi il focus è sugli ultraottantenni e a scendere sui 79-75enni.

Queste le categorie che possono per ora prenotarsi ( quasi esauriti gli slot sul portale on-line ovvero i posti disponibili) anche nel territorio euganeo, come da indicazione regionale e nazionale e che si conta di vaccinare completamente entro il mese di aprile, o al massimo inizio maggio, sempre compatibilmente alle forniture in arrivo.

Lo hanno annunciato i direttori generali di Ulss 6 e Azienda Ospedaliera di Padova, Paolo Fortuna e Giuseppe Dal Ben.

Oggi la media è di 5000-5200 vaccini al giorno ( con maggiori forniture si era arrivati anche a 7 mila dosi in 24 ore nel territorio euganeo).

Attualmente della popolazione padovana di riferimento da vaccinare, sopra i 16 anni, ovvero 801.915 persone, il 10,9% ha ricevuto la prima dose e il 7,3% anche la seconda.

In numeri assoluti: 203.788 dosi somministrate.

LA TABELLA DI MARCIA.

Dopo i grandi anziani si apriranno le prenotazioni nelle prossime settimane a ruota alle 35 mila persone fragili, con precise patologie e ai disabili.

Tutto compatibilmente con gli arrivi della materia prima:

mercoledì 14 aprile sono previste 20 mila dosi di Pfizer, altrettante il 21 aprile;

giovedì 15 aprile in arrivo 2.500 dosi di Astrazeneca, 7.700 il 20 aprile;

per quanto riguarda Moderna, invece, non sono previste nuove forniture fino a fine mese.

Le aziende sanitarie padovane hanno fatto il punto anche su Astrazeneca: anche nel territorio padovano e veneto recepita l’ultima indicazione secondo la quale il vaccino anglosvedese va somministrato a chi ha più di 60 anni.